Vae Victis | Newspaper / Il Resto del Carlino / Le Corse Automobilistiche in un Videogioco Online
Vae Victis / Independent Game Development Studio
496
single,single-post,postid-496,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,

Blog

Newspaper / Il Resto del Carlino / Le Corse Automobilistiche in un Videogioco Online

The italian newspaper “Il Resto del Carlino” published today an article about Vae Victis and Victory in its Economy section.

Le Corse Automobilistiche in un Videogioco Online

La Vae Victis lancia “Victory the Age of Racing”

Un conputer, tante idee, vaste conoscenze nel mondo dell’informatica e della fisica e la voglia di sognare in grande. Cesena è l’incubatrice di un progetto che nel giro di qualche mese porterà alla nascita di un videogioco online a disposizione di un bacino di decine di milioni di utenti sparsi in tutto il mondo che potranno inseguirsi a bordo di auto virtuali lungo piste realizzate in uno scenario che immagina il panorama del futuro.

Ecco la Vae Victis, una società che raggruppa cinque soci romagnoli accumunati dal desiderio di precorrere i tempi in un settore pressoché inesplorato: “E’ un progetto – spiega Giovanni Antonioli Fantinim, uno dei soci – al quale lavoriamo da un paio d’anni insieme a diversi collaboratori esterni. Il gioco, che si potrà scaricare da internet, si chiama “Victory the Age of Racing” ed è ambientato nel mondo delle corse. I partecipanti hanno una vastissima gamma di opzioni per personalizzarela loro vettura e sfidare poi altri utenti online. Il progetto è già stato presentato a Los Angeles e pubblicato su riviste del settore, ma per giocare bisognerà aspettare fino alla primavera”.

Per accedere bisogna cliccare sul sito www.gamersfirst.com, un portale che raccoglie circa 28 milioni di iscritti, e selezionare il gioco desiderato. Partecipare è gratuito, ma gli appassionati possono migliorare le vetture con alcuni strumenti a pagamento.

“In pratica – spiega ancora Giovanni Antonioli Fantini – si crea un programma che controlli tutte le applicazionie che deve contenere anche le nozioni di fisica applicate al mondo delle auto. Poi servoo le idee, le intuizioni e tanta creatività per realizzare la grafica tridimensionale e curare ogni dettaglio di quello che i giocatori vedranno sul loro schermo”.

• Original Article published on November, 10th 2009 on “Il Resto del Carlino“.